La Traduzione di App…o meglio…la loro Localizzazione

La traduzione di app è un servizio sempre più richiesto: le applicazioni multilingue hanno infatti un tasso di visibilità molto superiore rispetto a quelle diffuse nella sola lingua del programmatore. “App”, “smartphone” e “tablet” sono parole divenute ormai parteTraduzione di app del nostro linguaggio comune, se non addirittura quotidiano. Attività come leggere il giornale, consultare il meteo e navigare in Internet oggi vengono svolte sempre più frequentemente grazie alle applicazioni di smartphone e tablet. Il mercato delle app è in continua crescita e di conseguenza lo è anche la loro diffusione su scala mondiale. Considerata l’elevata concorrenza che deriva da questa crescita apparentemente irrefrenabile, gli sviluppatori di applicazioni devono puntare soprattutto sulla

qualitĂ  ed è qui che entra in gioco la traduzione di app, o meglio la loro localizzazione. Un’app disponibile in diverse lingue, infatti, guadagna una maggiore visibilitĂ  e quindi il raggiungimento di un maggior numero di utenti. L’applicazione Eurosport per dispositivi Apple, ad esempio, è stata scaricata da 4.7 milioni di utenti e il suo successo è dovuto in gran parte alla sua localizzazione in 10 lingue diverse.* Nella trasposizione di un’applicazione in una o piĂą lingue diverse, la traduzione delle componenti linguistiche rappresenta soltanto una delle fasi di un procedimento molto piĂą complesso che prende il nome di localizzazione. Tale processo implica non solo la traduzione delle parti testuali nella lingua d’arrivo, ma anche l’adattamento alla cultura e al mercato di destinazione. Il primo passo è identificare quali sono gli elementi specifici del paese di provenienza e adattarli al paese di destinazione. E’ questo un procedimento simile a quello che si segue nella traduzione di siti web. Ciò non riguarda soltanto i contenuti, ma anche icone, accordi di licenza, materiale pubblicitario e altri elementi multimediali. In secondo luogo è fondamentale restare fedeli all’interfaccia dell’applicazione, ponendo una particolare attenzione alla lunghezza del testo, che deve rispettare rigorosamente quella del testo di partenza, pur mantenendo inalterata la qualitĂ  della terminologia. Al localizzatore di app vengono quindi richieste, oltre a competenze linguistiche proprie di chi si occupa di traduzioni professionali, anche numerose capacitĂ  informatiche. Oggi esistono molteplici strumenti che consentono la traduzione quasi automatica delle applicazioni in diverse lingue, prospettiva allettante per chi vuole risparmiare e ha poco tempo a disposizione. Chi invece vuole essere all’altezza dell’elevata concorrenza oggi presente sul mercato in questo settore deve puntare sulla qualitĂ  delle traduzioni, rivolgendosi a localizzatori professionisti o ad agenzie di traduzione che abbiano l’esperienza e le competenze tecniche necessarie per rendere l’applicazione tradotta al pari di quella in lingua originale. *https://developer.apple.com/internationalization/


Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine


Copyright © 2017. Agenzia di Traduzioni Agostini Associati Srl
Via G.C. Procaccini, 38 - Milano | P.IVA 11968270154