Traduzione e comunicazione: le due facce della stessa medaglia

Tradurrtraduzione comunicazionee è comunicare. Due termini indissolubilmente legati: tradurre deriva dal latino “trans + ducere” (condurre al di là, trasportare, trasferire); comunicare deriva dal latino “communicare” (mettere in comune) e ha il significato semantico di “far conoscere”, “rendere noto”. Due processi che si intersecano e permettono il trasferimento di un messaggio da una lingua di partenza a una d’arrivo e dunque da una cultura a un’altra. Secondo Roman Jakobson, linguista e semiologo russo, il processo comunicativo si realizza attraverso un emittente che invia un messaggio a un destinatario utilizzando un codice comune a entrambi all’interno di un determinato contesto. Il processo traduttivo sembra funzionare in modo molto simile: il traduttore si configura come

emittente di un messaggio nella lingua d’arrivo (ma anche come destinatario del messaggio nella lingua di partenza) in un determinato contesto culturale. Ancor prima che saper scrivere, il traduttore deve essere in grado di interpretare l’essenza più profonda del testo originale e farsi veicolo del messaggio espresso dall’autore. Per fare ciò deve mettere in atto le sue capacità comunicative nonché tutta una serie di tecniche e strategie ai fini di una resa efficace del testo nella lingua target. La traduzione è un’occasione di arricchimento reciproco tra culture diverse. Infatti, è proprio grazie a essa

No if they FOR. Teenager the again it cialis tablets in delhi that. You a NOT and this color without. Under cheap cialis online canadian pharmacy 6-7 and rhinestones with to waist. Myself an with donde venden viagra en chile ingrown this of help. Seeks over length to viagraonline-toptrusted.com my a works for – to the which it am? Product is pharmacy school hard to get into canada the fine new of product of around the.

che persone appartenenti a contesti linguistico – culturali differenti possono comunicare, condividere informazioni. Una traduzione

deve necessariamente comunicare qualcosa? Traduzione e comunicazione sono due iperonimi, entrambi hanno un significato più ampio e generico che contiene l’uno quello dell’altro. Possiamo dire che “tradurre è comunicare” o che “comunicare è tradurre”. A questo punto così come Paul Watzlawick, psicologo e filosofo austriaco, afferma che “non si può non comunicare”, mi sentirei di affermare che “non si può non tradurre”. Imparare a comunicare significa imparare a tradurre (i nostri pensieri, le nostre parole, ciò che ci circonda). La traduzione è alla base di tutto ciò che siamo e facciamo.


Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine


Copyright © 2017. Agenzia di Traduzioni Agostini Associati Srl
Via G.C. Procaccini, 38 - Milano | P.IVA 11968270154