L’Italia parla russo e la Russia l’italiano

Tastiera Russa

Esempio di Tastiera in russo

L’anno nero dell’economia mondiale si è chiuso con qualcosa di più che un buon proposito per il 2010: Russia e Italia, già forti partner sul mercato europeo, si sono incontrate intorno a un tavolo per impegnarsi in un ulteriore sviluppo delle loro relazioni economiche e commerciali.
Se da un lato, come ammette il Presidente della Provincia di Milano Guido Podestà, il Made in Italy continua a godere di grande popolarità all’estero, Russia compresa, anche il percorso inverso sta vivendo un’accelerazione notevole, e non solo a livello di prodotti russi a cui inizia a interessarsi il nostro mercato, ma soprattutto per quello che riguarda la volontà di imprenditori russi ad viagra daily avviare un’attività economica qui da noi.
Il piatto è ricco, e soprattutto nel territorio della provincia milanese gli ingredienti per il consolidamento dell’interscambio tra i due paesi ci sono tutti: presenza di importanti istituzioni finanziarie, progetti industriali di alto livello, comoda posizione geografica. Senza dimenticarsi del fatto che Milano, oltre a mantenere un’alta reputazione in quanto centro della moda internazionale, è pronta nell’immediato futuro a confermarsi centro economico e finanziario di primo piano per l’intera Europa Meridionale, grazie al nuovo complesso fieristico e all’Expo del 2015.
Partendo cialis 100mg dosage da questi dati, il tavolo bilaterale di dicembre ha ragionato sulle ricette giuste, tramutando le idee in firme di accordi e contratti intergovernativi, in modo da indirizzare gli investimenti principalmente nella direzione di progetti tecnologici e industriali nei settori energetico, ferroviario, dei mezzi di comunicazione e dell’aereonautica.
In tutto questo grande fermento non ci si deve però scordare del fatto che quando Italia e Russia dialogano, lo fanno in due lingue molto, molto diverse, e se dal lato economico-finanziario l’intesa è massima, così deve esserlo anche dal punto di vista linguistico. Import e export devono poggiarsi su solide basi di corretta traduzione di ogni tipo di testo, a maggior ragione se come pare i settori coinvolti saranno ad alto tasso tecnico. Ma anche l’attenzione verso la necessità dell’interpretariato dovrà avere un ruolo di primo piano, basta in questo senso citare uno dei progetti pensati dalla Provincia di Milano, ovvero uno cheap viagra scambio di delegazioni di imprenditori che si vuole realizzare nel 2010.
Fortunatamente, la consapevolezza che russo e italiano dovranno continuare a conoscersi sempre meglio, c’è. Ne è la prova il fatto che tra tutte le carte firmate durante l’incontro dello scorso 3 dicembre, vi è anche un protocollo che prevede lo svolgimento nel 2011 dell’Anno della cultura e lingua russa in Italia e dell’Anno della viagracoupons-onlinerx.com cultura e lingua italiana why dont viagra work in Russia.


Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine


Copyright © 2017. Agenzia di Traduzioni Agostini Associati Srl
Via G.C. Procaccini, 38 - Milano | P.IVA 11968270154