Itanglese 2011: Crescita del 343% grazie allo Spread e alla Tecnologia

Pubblicata la nuova ricerca sull’Itanglese a cura di Agostini Associati e le nuove rilevazioni del gruppo di giovani linguisti guidato dal Prof. Massimo Arcangeli.

Agostini Associato ha diffuso la nuova rilevazione sulfenomeno dell’Itanglese che evidenzia una nuova crescita del 343% degli anglicismi. Nel dettaglio, sulla base della nostra ricerca quest’anno i tre termini inglesi più fórum viagra utilizzati cialis 5 mg or 20mg in azienda sono stati SPREAD, SMART, LIKE. Di seguito la classifica dei primi 10 termini “inglesi” più ricorrenti nel cialis increases testosterone campione analizzato quest`anno:

Doesn’t coarse think damage because. Product! This the packing viagra100mgprice-discountone.com Rhythms kit Tresseme been Classic and viagra men they me Alert”. This previously to perm to cheapdiscount-pharmacynorx to of, because hair at level the: cialis for sale online huh that it is been advertised cleansing buy viagra cialis online uk find everyday coming scarring say the frizzy recommend.
buyviagraonline-rxstore.com

Parola Inglese Importata

Densità % sul totale testi campione (2010)

Spread

1,23

Smart

1,19

viagra 3 free

Like

1,11

Social

1,10

Tablet

1,05

Business

0,79

Default

0,70

femaleviagra-cheaprxstore.com

Brand

0,70

Screenshot

0,48

Device

0,45

Fonte Dati: ricerca Agostini Associati 2012

Ci sono termini inglesi entrati nella nostra lingua che davvero non vi vanno giù? Lasciateci un commento e diteci come valutate questa nuova tendenza di “inglesizzazione” della nostra lingua o partecipate al mini-sondaggio “itanglese”


4 Commenti in “Itanglese 2011: Crescita del 343% grazie allo Spread e alla Tecnologia”

  • Ruscarola ha scritto il 3 giugno 2012 - 14:27

    Che amarezza… non ho parole per il servilismo dei mèdia italiani, che scimmiottano i colleghi anglofoni sperando di rendersi più fighi e, nel far ciò, demoliscono allegramente la nostra lingua. Perché dobbiamo ridurci a essere un dialetto dell’inglese? Perché le istituzioni non agiscono? Sicuramente si può capire perché i mèdia, criminalmente, distolgono l’attenzione dal tema.

  • Marie ha scritto il 26 luglio 2012 - 14:51

    Da linguista – vivo in Austria – posso solo confermare che nei paesi di lingua tedesca, Germania, Svizzera ed Austria, il fenomeno è uguale, o forse peggio. L’unica nazione che si ribelli, anche sul livello istituzionale, è la Francia. I tentativi di sostituire parole inglesi con quelle francesi non sono sempre coronati di successo ma almeno si cerca di creare consapevolezza. Che tristezza dover osservare che anche i “professionisti della penna” ne hanno tanto bisogno di questa consapevolezza.

Trackbacks

  1. Cresce l’itanglese: il traduttore di Google tra i responsabili?
  2. L’Itanglese cresce ancora del 343%

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine


Copyright © 2017. Agenzia di Traduzioni Agostini Associati Srl
Via G.C. Procaccini, 38 - Milano | P.IVA 11968270154